MANAGER

Yoox: se ne va il cfo Guidotti

Si è dimesso il chief financial officer di Yoox Francesco Guidotti, dopo cinque anni di lavoro a capo della divisione finanziaria del gruppo. Se ne va prima della fusione tra l’e-company italiana guidata da Federico Marchetti e Net-a-porter. Lo ha reso noto la società nelle scorse ore.

 

Guidotti ha in mano 121.212 azioni Yoox, per un valore pari a 3,5 milioni di euro circa. Le dimissioni avranno efficacia a seguito dell’assemblea che approverà il bilancio 2014, fissata il 30 aprile.

 

Come riporta Milano Finanza di oggi (14 aprile), Exane Bnp Paribas ha intanto promosso Yoox: il rating resta outperform, ma il prezzo obiettivo sale del 24%, da 22 a 34 euro.

 

Gli esperti mettono in luce le cosiddette “complimentary skills” delle due realtà (Net-a- porter è forte nei social media, Yoox vanta un’expertise tecnica notevole sul digitale), abbinati alle profonde relazioni con i brand partner e i fornitori che rappresentano, per gli analisti, il grande vantaggio del matrimonio in essere fra le due aziende.

 

I timori sul business di Yoox relativo ai monobrand (che il gruppo realizza per le griffe) iniziano a ridimensionarsi, visto che l’attività rappresenta il 27% dei ricavi del gruppo italiano allo stato attuale, ma solo il 12% della società post fusione.

 

Ieri si è appreso da Consob che il 9 aprile Pictet Funds (Europe) è sceso sotto il 2% di Yoox, riducendo la propria quota all'1,825%. Mentre Ubs, alla vigilia della firma dell'accordo per la fusione con Net-a-porter, è tornata sopra il 2%.

 

 

stats