Mercato

Da domani il via ai saldi a Milano e nel resto d’Italia: 100 euro la spesa media

A eccezione di Basilicata, Campania e Molise che hanno iniziato i saldi il 2 luglio, nel resto d’Italia il via ufficiale sarà domani. Secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per la moda 229 euro - meno di 100 euro a testa - pari a un valore complessivo di 3,6 miliardi di euro.

 

Per quanto riguarda nello specifico Milano, si prevede una spesa media a persona di 144 euro, per un totale di 425 milioni di euro. In generale, rispetto alla primavera-estate 2012, il valore dello shopping scontato scenderà del 5,5% e l'acquisto medio a persona del 6,5%. D'altra parte in questa stagione il sell out medio della moda si è contratto del 10% in Italia e del 7% in Lombardia.

 

“Siamo consapevoli delle difficoltà che attraversano le famiglie italiane dal punto di vista del reddito disponibile . sottolinea Renato Borghi, vice presidente di Confcommercio e presidente di Federazione Moda Italia -. Pertanto è prevedibile un leggero calo della performance dei ribassi rispetto al 2012”.

 

“Siamo comunque fiduciosi che i saldi, che preferisco definire di ‘inizio stagione’, visto il prolungato brutto tempo, sapranno incontrare le più diversificate esigenze dei consumatori sia per quantità, qualità e assortimento dei prodotti invenduti,  sia per gli sconti che prevediamo possano superare il 40%” prosegue  Borghi, aggiungendo: “Le vendite in questo periodo, pur in un contesto difficile, potranno quindi dare effervescenza al mercato e rappresentare per  nostri connazionali e i turisti stranieri un’occasione per acquistare i capi d’abbigliamento desiderati nel corso della stagione”.

 

stats