Mercato

Federazione Moda Italia: negativo il primo bilancio dei saldi

A 15 giorni dall’avvio dei saldi estivi Federazione Moda Italia redige il primo bilancio sul loro andamento: in Italia il calo medio supera il 6%, mentre a Milano è del 5%. Nel capoluogo lombardo lo scontrino medio è leggermente salito a 114 euro.

 

A Milano dopo un avvio in linea con lo scorso anno e qualche segnale d’ottimismo nel primo weekend, le ultime indicazioni raccolte dalla nota associazione registrano un andamento non omogeneo: nonostante prevalga la negatività, zone come con corso Buenos Aires, i negozi dei centri commerciali e i  punti vendita dell’hinterland performano meglio del previsto.

 

Fra i prodotti più richiesti: sandali donna, scarpe uomo per il tempo libero, T-shirt, polo, camicie, abiti, jeans, maglieria estiva e bermuda. Nella pelletteria prevalgono invece le borse e gli articoli da viaggio. Indicazioni positive per griffe e marchi storici.

 

Per quanto concerne il resto del Paese, il 62%dei dettaglianti che hanno risposto al questionario di Federazione Moda Italia testimonia un decremento degli incassi a fronte di un 38% che ha avuto un miglioramento del sell out rispetto allo stesso periodo del 2012. Lo scontrino medio rilevato nel secondo weekend dei saldi estivi è stato di 80,02 euro.

 

 

 

stats