Milano

10 Corso Como: Equitalia chiede il fallimento

Sinonimo di arte, design, moda e anche food, 10 Corso Como, il concept store di Carla Sozzani,  è sotto i riflettori, ma questa volta per un problema di tasse non pagate. Equitalia trascina in tribunale Dieci, realtà a cui fanno capo negozio, libreria, ristorante e galleria, perché non avrebbe pagato 4,67 milioni di euro. «Decisione immotivata» ribattono i portavoce della società.

 

Come riporta l’Espresso, mercoledì 16 settembre sarà discussa nell’aula 30 del Tribunale di Milano la richiesta di fallimento della società, che pare debba allo Stato italiano più di quattro milioni di euro per debiti scaduti e il rimanente per contributi e sanzioni legate ai mancati pagamenti.

 

Quasi interamente controllata da Carla Sozzani Editore, con una piccola partecipazione di Donato Maino, amministratore unico, un capitale sociale di 96mila euro e gli ultimi due bilanci chiusi in rosso per 837mila euro e 709mila euro, interpellata dal settimanale Dieci reputa la decisione immotivata e frutto di un equivoco.

 

10 Corso Como, che proprio quest’anno festeggia i 25 anni di attività, ha sedi in partnership anche a Seoul, Shanghai e Pechino.

 

stats