Milano Fashion Week

Renzo Rosso: «Il see now buy now non fa per noi. Le sfilate uniche sì»

In occasione della sfilata di Diesel Black Gold, di scena questa mattina 23 settembre all'ex Scalo Farini, Renzo Rosso ha detto la sua a proposito della rivoluzione in atto nel sistema delle presentazioni. «Il mio sogno? Dieci giorni di moda a Milano per uomo e donna insieme».

 

«Il see now buy now? Dipende da chi sei. Se sei un brand top level non è possibile: realizzare una collezione richiede tempo per studiare i tessuti, la percentuale di fibre, il giusto movimento, i colori e le fantasie ideali».

 

«Non basta solo comprare, produrre e consegnare. La vera alta moda ha bisogno dei normali schemi - ha puntualizzato -. Se sei Zara o H&M, allora via libera».

 

Unica concessione, per i brand alto di gamma, ha aggiunto Renzo Rosso, «è mettere a punto delle piccole proposte: pochi pezzi, come nel caso della capsule che abbiamo presentato in occasione della sfilata organizzata di recente a Tokyo, per il 30esimo anniversario in Giappone».

 

«Ma in questo caso - ha puntualizzato - cambia tutto, a partire dall'audience: non c'è bisogno dei buyer e dei giornalisti. Ma ci vogliono gli amici, i consumatori finali».

 

Aperto al cambiamento, Renzo Rosso valuta positivamente l'idea di un calendario diverso. Primo step, la decisione di presentare alcuni capi donna all'interno della collezione uomo di gennaio, a cui farà seguito il consueto fashion show di febbraio.

 

«Ma per il futuro - spiega - l'idea è quella di unire i due défilé, avvicinando la donna ai tempi dell'uomo. È una scelta più safe, che porta maggiori vantaggi perché c'è più tempo per produrre e fare bene le cose. E poi ci sarebbero più buyer e potremmo raccogliere più ordini. La settimana della moda femminile è troppo tardi, tanti hanno già comprato tutto. I giochi sono fatti».

 

Quale la soluzione ideale? «Il sogno - spiega Rosso - è anticipare la donna a giugno e rimodulare l'appuntamento di gennaio per dare vita a due grandi appuntamenti annuali della durata di dieci giorni. Un sogno che Patrizio Bertelli accarezza da anni».

 

«Stiamo lavorando su questo con la Camera della Moda - prosegue -. Da quando siamo arrivati a bordo noi, con Patrizio Bertelli, Gildo Zegna, Luigi Maramotti e Carlo Capasa le cose sono cambiate».

 

Nella foto, Renzo Rosso nel backstage della sfilata di Diesel Black Gold, con Cristiana Capotondi e Andreas Melbostad, direttore creativo della label.

 

stats