Milano Moda Uomo

Il lupo sino-italiano di Wolf Totem in pedana sotto la Madonnina

I tattoo, i decori della cultura cinese e la realtà aumentata: sono alcuni dei tratti salienti della collezione primavera-estate 2018 di Wolf Totem, brand cinese - ma impregnato di italianità - del gruppo Fujian Septwolves Industrial, che si prepara sfilare a Milano Moda Uomo (domenica 18 giugno).

 

«Non aspettatevi un tripudio di colori: ci sarà molto nero, bianco e anche del rosso» ha precisato alla press preview il designer della linea, Colin Jiang, un ex studente dell'Istituto Marangoni che conta in curriculum collaborazioni con Hugo Boss, Roberto Cavalli, Frankie Morello e dal 2013 nel team di Septwolves, il marchio ammiraglio di Fujian Septwolves Industrial.

 

Pensando al target di riferimento, i 25-35enni, la collezione include alcuni capi decorati dove il logo del lupo si "anima" quando entra in contatto con uno smartphone, grazie alle tecnologie della realtà aumentata, come ha rivelato Jiang. Il gioco fra mono e tridimensionalità sarà anche uno dei segni distintivi della sfilata milanese.

 

Pur avendo radici cinesi, il brand parla italiano in fatto di concept, management, materie prime e distribuzione, gestita dalla showroom Studiozeta su scala globale (eccetto la Cina). Inoltre la casa madre sta acquisendo alcune partecipazioni in realtà del made in Italy specializzate (maglieria, denimwear per citare alcuni segmenti di interesse) nell'ottica di una verticalizzazione della filiera.

 

A oggi Wolf Totem conta oltre 80 punti vendita nel mondo, concentrati soprattutto a Macao, in Russia e in Italia (è presente, tra gli altri, presso La Rinascente Roma). In Cina sta partendo la distribuzione nel canale monomarca, presso noti shopping mall mentre è ancora presto per parlare di e-commerce, anche se sta per partire un progetto legato ai social network.  

 

Fujian Septwolves Industry è una fashion company con base a Quanzhou fondata da Zhou Shaoxiong, quotata alla Borsa di Shenzhen, che realizza un fatturato annuale di circa 340 milioni di euro l'anno e che, tra store di proprietà e in franchising, conta circa 2mila negozi.

 

stats