Moda e motori

Collezione Automobili Lamborghini presenta il ready-to-wear con il nuovo suv Urus

In occasione della fashion week, Collezione Automobili Lamborghini ha portato in via Tortona, a Milano, il ready-to-wear, le sneaker e il beauty con la new entry in scuderia, il super suv Urus.

 

Sotto i riflettori una collezione definita «24/7 e tailor-tech» dove sono protagonisti i parka, le giacche in pelle stile biker, i blazer in lana wool-tech (di Tollegno 1900), ma non mancano la maglieria, le sneaker e i guanti touch screen, per accontentare l'uomo Lamborghini, che nell'abbigliamento e negli accessori ricerca gli stessi valori della scuderia di Sant'Agata Bolognese.

 

«La sfida nell'informal luxury è partita circa quattro anni fa - spiega Boris Puddu, a capo del business lifestyle-moda - pensando ai clienti Lamborghini abituati a un prodotto made in Italy con certi requisiti. Ma raggiungiamo anche altri target. Il casualwear si indirizza al lusso aspirazionale, a chi occupa posizioni di prestigio e cerca un capo con una storia. Per fan e tifosi ci sono invece proposte come cappellini e T-shirt con il logo in evidenza e un forte richiamo al mondo delle piste».   

 

Attualmente il business genera circa 7 milioni di euro di ricavi destinati a salire con nuove merceologie come Men's Code, una linea cosmetica al maschile realizzata da Swiss Prestige Cosmetics e, come anticipa Puddu, le calzature bimbo prodotte da Andrea Montelpare, che debuttano con l'autunno-inverno 2018/2019.

 

In occasione del lancio del suv Urus esordisce anche una co-branded special edition che vede la collaborazione di Enzo Bonafè per due modelli di mocassino, di Hettabretz per i giubbotti in suede e di Tecknomonster per un set di valigie in fibra di carbonio.

 

Le proposte di Collezione Automobili Lamborghini saranno in vendita nei quattro flagship store del gruppo, in selezionati multimarca e depratment store nonché presso concessionari con specifiche corporate identity e nel punto vendita della sede bolognese, il cui museo attrae 80mila visitatori l'anno. A questi canali si aggiunge l'e-commerce gestito direttamente che attualmente sta crescendo a doppia cifra.

 

stats