NOMINE

Abercrombie & Fitch nomina Jeanetta Darno capo di "diversity and inclusion"

«Creare una cultura "inclusiva" è una priorità, una pietra miliare dei nostri valori corporate»: queste le parole di John Gabrielli, senior vice president e capo delle risorse umane di Abercrombie & Fitch, nell'annunciare l'ingresso in azienda di Jeanetta Darno con il ruolo di vice president of diversity and inclusion.

 

Darno, che risponderà direttamente a Gabrielli, avrà il compito di sviluppare le best practice aziendali relative alla gestione delle diversità. Un fronte su cui Abercrombie & Fitch sta lavorando da tempo, come dimostra il fatto che dal 2006 è catalogato con un "100%" all'interno del Corporate Equality Index di HRC, che ha definito la società come uno dei "migliori posti di lavoro per l'uguaglianza LGBT".

 

Jeanetta Darno è un executive di lungo corso nell'ambito delle risorse umane: il suo ultimo incarico in ordine di tempo è stato presso l'Hungtington National Bank, dove è stata senior president of diversity and inclusion. Precedentemente, in qualità di associate vice president of talent management di Nationwide Insurance, ha dato un contributo fondamentale al riconoscimento di questa realtà come "Great place to work" secondo il magazine Fortune.

 

Nel curriculum della manager figurano anche esperienze in Cardinal Health e Wal-Mart, ma c'è dell'altro: è stata founding member del Central Ohio Diversity Consortium e del Women's Leadership Council, oltre che key club member dell'United Way of Central Ohio. Siede nel board dell'American Heart Association e fa parte dell'Executive Leadership Council. Non ultimo, è stata capitano nella US Army.

 

Non le mancano quindi né il background, né la personalità per centrare l'obiettivo che si è posta in Abercrombie & Fitch: «Contribuire a fare di questa realtà, che già ha dato vita a una solida piattaforma sulle diversità, un leader in questo settore».

 

stats