NOMINE

Lululemon: come primo brand creative director sceglie Rémi Paringaux

Finora la direzione creativa di Lululemon Athletica è stata nelle mani del dimissionario senior vice president Lee Holman. Ora il marchio americano di athleisure si affida a Rémi Paringaux per una supervisione non solo sul prodotto, ma sul marchio nella sua totalità. Intanto lancia insieme ad Apl la sua prima limited edition di sneaker.

 

Come si legge su wwd.com, Paringaux è noto per l'esperienza come art director presso magazine cartacei e online del calibro di Dazed & Confused, Vogue Hommes Japan e Garage, acquisito nel 2016 da Vice Media.

 

Ha inoltre una propria agenzia creativa a Londra e ha collaborato con grandi nomi della moda - da Gucci a Hermès, fino a Salvatore Ferragamo e Balmain - per campagne pubblicitarie, video, app e operazioni sul web.

 

A lui il compito di dare una nuova direzione all'immagine e alla comunicazione di Lululemon,  mentre non è ancora noto chi eventualmente sostituirà Lee Holman, che lascia l'incarico per ragioni personali, in un ruolo istituito tre anni fa, nel contesto di una riorganizzazione ai vertici.

 

La label, nata con un focus sulle proposte per lo yoga, ha recentemente lanciato le sue prime sneaker, grazie a una collaborazione con Apl: si tratta di tre modelli, di cui uno declinato sia al maschile che al femminile e due solo per la donna.

 

Nel secondo trimestre del fiscal year 2017 Lululemon Athletica ha riportato vendite nette pari a 581,1 milioni di dollari (+13%, oltre le stime degli analisti), con un incremento soprattutto nel canale e-commerce (+29%) e un calo degli utili da 53,6 a 48,7 milioni di dollari (-10%), comunque più ridotto rispetto a quello già registrato nel trimestre precedente, pari al -21% (nella foto, un'immagine tratta dall'account Instagram di Lululemon).

 

stats