NOMINE

Paul Blum ai vertici di Juicy Couture

L'ex Kenneth Cole Paul Blum è il nuovo ceo di Juicy Couture. Riporterà direttamente al chief executive officer della casa madre del brand, William McComb. La sua mission è rivitalizzare un marchio dal dna forte, ma ultimamente in difficoltà.

 

Infatti, dopo i fasti di fine anni Novanta e dell'inizio del millennio, l'astro di Juicy Couture si è appannato e la crisi mondiale ha fatto il resto: il risultato è che nel terzo quarter 2012 la label (che attualmente ha come figura di riferimento LeAnn Nealz, presidente e chief creative officer) ha incassato un -5,5% alla voce fatturato e una perdita operativa di 5 milioni di dollari.

 

Occorre dunque rimboccarsi le maniche, partendo dalla valorizzazione dei capi core delle collezioni (abiti, proposte in denim, top in maglia), dalla revisione delle politiche di pricing, dal "re-couturing" dei monomarca, dallo sviluppo dell'e-commerce, che pare stia crescendo a doppia cifra, e dall'utilizzo più massiccio dei social media.

 

 

 

stats