NOMINE

Un ex Levi’s direttore creativo di True Religion

Il brand americano di premium denim True Religion ha scelto come direttore creativo Gary Harvey: un ex Levi’s, con alle spalle anche un’attività di otto anni come consulente di numerosi marchi della moda.

 

Con questa nomina l’azienda copre anche la seconda posizione lasciata vacante dal fondatore Jeffrey Lubell, dimessosi da ceo e creative director in marzo, quando per la company si prospettava la vendita.

 

TowerBrook Capital ha infatti rilevato la società per 835 milioni di dollari in maggio, perfezionando l’acquisizione in luglio, quando è stato chiamato David Conn a guidarla con il ruolo di ceo.

 

Harvey risponderà a Lynne Koplin, chief merchandising officer di True Religion, che della nuova risorsa ha lodato “la profonda esperienza nell’industria dell’abbigliamento e del denim, con un impressionante talento nel design sia delle linee femminili che maschili”. “Gary Harvey - ha aggiunto Koplin - combina il più alto livello di sensibilità strategica con l’abilità di motivare il team di lavoro e rimboccarsi le maniche per trasformare la propria visione in realtà”.

 

Negli ultimi otto anni, il creativo ha guidato la sua società di consulenza con base a Londra, seguendo clienti come Levi’s, Adidas, Chanel, Diesel, DKNY, Nike e Revlon. Precedentemente ha ricoperto la carica di creative director di Levi’s Europe, contribuendo allo sviluppo del fatturato nel continente.

 

Nei prossimi mesi il ceo David Conn ha intenzione di fare nuovi inserimenti nelle aree del merchandising e del marketing.

 

 

stats