NUOVE STRATEGIE

I piumini di Salco puntano al lusso

Inaugurazione della showroom e anteprima della collezione autunno-inverno 2014/2015 ieri a Milano per Salco, marchio toscano di piumini da donna al centro di una strategia di riposizionamento verso l’alto di gamma e con ambiziosi obiettivi di sviluppo internazionale.

 

Fondata a Empoli nel 1951, in origine Salco produceva impermeabili. Nel tempo l’azienda ha cambiato pelle, specializzandosi nei capispalla in piuma femminili di fascia medio-alta.

 

Ora il cambio di passo, con la scelta di alzare il tiro e posizionarsi nel segmento lusso, affidando la direzione creativa allo stilista Michele Cozzani Ditria, già in Loro Piana e Moncler, che ha firmato la collezione autunno-inverno 2014/2015.

 

Il designer sta collaborando a tutto campo con l’azienda. Suo anche il progetto della nuova showroom, avviata in via Montenapoleone 19, con lo scopo di intercettare importanti clienti internazionali. Salco realizza attualmente il 50-55% del suo fatturato in Italia e la restante parte principalmente in Russia, Giappone e Stati Uniti, mercati nei quali intende rafforzare la sua presenza in virtù del nuovo corso.

 

La collezione si suddivide in tre etichette diverse per temi e fascia prezzo: la basic, caratterizzata da forme rinnovate ma estremamente pulite e attuali, la fashion, in cui si sperimentano inediti modelli e mix di materiali e la luxury, con capi importanti, arricchiti da inserti in pelle o pelliccia (murmasky, volpe e visone) o giochi di piume vere e finte (staccabili per una maggiore praticità e versatilità dei capi), intarsi e ricami in paillette.

 

La rinnovata gamma d’offerta Salco sarà presentata anche al salone White, in programma dal 22 al 24 febbraio, con un’installazione ispirata a Vanessa Beecroft.

 

 

stats