Nomine

Ackermann alla direzione creativa di Berluti

La notizia era nell'aria già in luglio e oggi viene confermata dalla maison: Haider Ackermann sale alla guida creativa del marchio Berluti (Gruppo Lvmh). Il designer presenterà la sua prima collezione durante la settimana della moda maschile parigina di gennaio 2017.

 

«Il suo talento ed estro creativo fanno di lui la scelta perfetta per questa posizione. Sono sicuro che la sua visione sarà un'opportunità unica per il marchio», dichiara Antoine Arnault, ceo della label fondata a Parigi nel 1985.

 

«Sono onorato di entrare in Berluti: questa maison rappresenta l'essenza dell'abbigliamento maschile di lusso e intraprendere questa nuova avventura è molto stimolante per me», dice lo stilista francese (ma di origini colombiane), che succede ad Alessandro Sartori (in febbraio passato alla Ermenegildo Zegna).

 

Formatosi alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa, Ackermann (nella foto di Mark Abrahams) ha lanciato il proprio marchio nel 2003 ma ha presentato la sua prima collezione di menswear, in tempi recenti, nel giugno 2013 a Parigi.

 

Nei mesi scorsi Arnault aveva fatto sapere di essere alla ricerca di qualcuno che desse un'anima più casual al marchio, il cui core business sono le calzature di alta gamma. Durante il perido Sartori il fatturato è salito fino ad arrivare a 100 milioni l'anno ma la griffe non è ancora in profitto. Arnault auspica un risultato positivo in un paio d'anni, come ha dichiarato in maggio a Bloomberg.

 

stats