Nomine

Anna Wintour sempre più potente: sarà anche direttore artistico di Condé Nast

Anna Wintour, da 25 anni direttrice di Vogue America, ha assunto un ruolo aggiuntivo, creato ad hoc per lei: sarà direttore artistico del gruppo Condé Nast. Lo ha annunciato Charles H. Townsend, il numero uno della casa editrice statunitense che pubblica tra gli altri Vanity Fair, GQ e The New Yorker.

 

La "promozione" della Wintour mette a tacere le voci su una sua uscita dal gruppo (nei mesi scorsi si era fatto il suo nome come possibile ambasciatrice dell'amministrazione Obama). La giornalista - ritenuta tra i personaggi più potenti nell'industria dell'editoria - assumerà alcune delle responsabilità di Samuel Irving Newhouse, noto anche con lo pseudonimo Si Newhouse Jr, che per tre decenni ha controllato la gestione editoriale di Condé Nast come presidente.

 

''Anna è una delle persone più qualificate per il ruolo e per guidarci nel futuro", ha affermato l'amministratore delegato Charles H. Townsend, in un'intervista pubblicata oggi sul New York Times. "Il ruolo di direttore artistico è nuovo ed è stato creato in parte per far sì che lei resti nella società", ha aggiunto Townsend.

 

Ancora è presto per anticipare le mosse della Wintour nel suo inedito ruolo. ''Continuerò a fare qualcosa che già faccio spesso a Vogue: consiglio molte persone e considero il nuovo lavoro come un'estensione di quello che faccio, ma su più ampia scala", ha commentato il direttore al New York Times, aggiungendo che riserverà molta attenzione ai talenti emergenti.

stats