Nomine

Balenciaga: Daphné Cousineau presidente Europa in un team al femminile

Mentre fa discutere il nuovo modello di borsa di Balenciaga, che Demna Gvasalia ha ripreso dalle tipiche sporte blu di Ikea, arriva la notizia (al momento ufficiosa) della nomina di Daphné Cousineau a nuovo presidente per l'Europa della maison. Arrivano anche Laura du Rusquec, strategic projects director, Caroline Bonnet-Maes alle risorse umane e Alexia de Courcel al merchandising.

 

In precedenza Daphné Cousineau è stata wholesale e franchise manager da Céline e ha ricoperto il ruolo di managing director da Valentino. Nella casa di moda, in capo al gruppo Kering, la manager supervisionerà le operazioni nei canali wholesale e retail in Europa, Medio Oriente e Africa.

 

Laura du Rusquec avrà il compito di dirigere i progetti strategici in tutto il mondo. In precedenza è stata per otto anni presso il dipartimento di strategia e sviluppo commerciale della divisione pelletteria e lusso di Kering.

 

Con 20 anni di esperienza in realtà come Hay Group, Richemont e Fast Retailing, Caroline Bonnet-Maes sarà la responsabile del dipartimento risorse umane. Alexia de Courcel assume la direzione del merchandising per le linee maschile e femminile, dopo esperienze da Céline e nel gruppo Lvmh.

 

Intanto fa discutere, soprattutto su Twitter, il lancio della borsa disegnata da Demna Gvasalia per Balenciaga, molto simile alla shopping bag di Ikea, tranne che per il materiale e per il prezzo: 1.700 euro, rispetto ai 60 centesimi del modello acquistabile presso le grandi superfici della catena svedese.

 

Chissà se questa volta le visioni "demo-pop" dello stilista georgiano faranno centro.

 

stats