Nomine

Il 27 gennaio Gobbetti arriva in Burberry, ma sarà ceo da luglio

Marco Gobbetti entrerà a far parte di Burberry il 27 gennaio prossimo ma non sarà da subito ceo. Inizialmente occuperà il ruolo di executive chairman, per poi assumere in estate la carica di chief executive al posto di Christopher Bailey, la cui guida manageriale di due anni ha suscitato molte critiche.

 

Bailey resterà al timone di Burberry fino al prossimo 7 luglio, per poi assumere gli incarichi di president e chief creative officer. Gobbetti è attualmente chief executive e chairman di Céline e in passato ha lavorato per brand come Givenchy, Moschino e Bottega Veneta.

 

A fare chiarezza sui rispettivi ruoli ci pensa lo stesso Bailey: «Io mi concentrerò più specificamente sul design, i prodotti, la creatività, l'architettura, il marketing, la comunicazione, mentre il focus di Gobbetti sarà più su operatività, finanza, vendita al dettaglio e merchandising».

 

Intanto Bnp Paribas ha confermato il giudizio "neutral" sul titolo Burberry, con prezzo obiettivo a 1.590 pence. La casa di moda aveva chiuso la seduta di venerdì a Londra a 1.611 pence, un valore invariato.

 

 

 

stats