Nomine

Lvmh: smentito l'esilio fiscale di Pierre Godé, sarà vice-presidente in Italia

Pierre Godé, vice-presidente di Lvmh, è stato nominato vice-presidente di Lvmh Italia, con la missione di sviluppare sinergie tra le attività del gruppo nei due Paesi. L'annuncio arriva a circa 24 ore di distanza dalla polemica lanciata dal settimanale francese Le Canard Enchaîné, secondo cui il braccio destro di Bernard Arnault avrebbe deciso di trasferirsi nella Penisola per motivi fiscali.

 

Lvmh ha confermato che Godé manterrà il suo ruolo di vice-presidente, direttore e membro del comitato esecutivo della società, così come quello di direttore della controllante Christian Dior Group. Un portavoce del colosso francese ha poi smentito le recenti notizie di stampa relative all'esilio fiscale di Godé in Italia: "Neghiamo completamente qualsiasi esilio fiscale".


In Italia la missione del top manager sarà quella di garantire il coordinamento tra marchi come Bulgari, Fendi, Pucci e di promuovere la cooperazione tra queste case e altre label di Lvmh.

 

stats