Nove mesi

Inditex supera i 7.200 store e i profitti salgono del 9%

Grazie allo sviluppo in parallelo del business online e offline, il colosso del fast fashion Inditex (Zara, Oysho, Bershka, tra i brand) archivia i primi nove mesi con ricavi in aumento dell'11% a 16,4 miliardi di euro. Gli utili raggiungono i 2,2 miliardi (+9%).

 

Il gruppo spagnolo - che in questi giorni ha inaugurato uno store Zara di 3.600 metri quadrati a Barcellona, in un building degli anni Trenta, al 5 di Plaça de Catalunya (nella foto) - ha realizzato un +8% dell'ebitda a 3,6 miliardi di euro e un +9% dell'ebit, salito a 2,8 miliardi.

 

Rispetto a un anno prima, Inditex ha aperto 227 nuovi negozi in 50 mercati (soprattutto in Europa), cinque dei quali mai raggiunti prima: Vietnam, Nuova Zelanda, Paraguay, Aruba e Nicaragua. In totale gli store attivi sono arrivati a 7.240. Con l'inizio delle attività e-commerce in Turchia, nel terzo quarter, i mercati serviti via web sono in totale 41.

 

In 12 mesi la società guidata da Pablo Isla ha creato 9mila nuovi posti di lavoro, di cui un quinto circa in Spagna.

 

Nel presentare i risultati a nove mesi il management ha anticipato che nel periodo tra il primo novembre e il 12 dicembre i ricavi online e offline sono progrediti del 16% a valute costanti.

 

stats