Nove mesi

Ovs: salgono ricavi ed ebitda

Il gruppo veneto Ovs archivia i primi nove mesi fiscali, terminati  31 ottobre, con ricavi pari a 1,124 miliardi, in aumento del 14% e del 4,6% escludendo il sell-in verso Charles Vögele, retailer svizzero che ha convertito in store Ovs 151 negozi fra Svizzera e Slovenia.

 

Come spiega il ceo Stefano Beraldo, all'aumento delle vendite hanno contribuito sia le aperture di nuovi negozi, sia la rete in franchising. Il network distributivo, infatti, è aumentato di 29 store full format gestiti direttamente e di 98, prevalentemente kids, in franchising.

 

In forte crescita l'e-commerce, che nel periodo ha registrato un +74%.

 

Nei nove mesi l‘ebitda è salito del 9,6% a 138 milioni, con un'incidenza del 13,4% sul fatturato (12,3% escluso il sell-in relativo a Charles Vögele. L'utile ante-imposte si è attestato a 91,5 milioni, dai precedenti 76,8 milioni.

 

stats