Nuove iniziative

Ballin debutta con le borse

Al Micam in partenza domenica, il Calzaturificio Ballin arriva con non poche novità. A partire dal lancio delle borse, che da qualche pezzo coordinato alle calzature ora diventano una collezione vera e propria, strutturata e dall'identità precisa. In cantiere c'è anche il restyling del sito, che sta per cambiare volto per trasformarsi in webstore, e varie aperture all'estero.

 

"In questi giorni - anticipa il direttore commerciale Gabriella Ballin - tre boutique stanno per aprire in Russia, rispettivamente a San Pietroburgo, Ekaterinburg e Mosca, ma nei piani futuri sono in programma anche opening in Kazakistan e Turkmenistan. Per quanto riguarda l'Europa, si sta concretizzando il progetto Roma e Parigi si fa sempre più vicina".

 

Tra le altre novità, un recente cambio di struttura: il calzaturificio del distretto calzaturiero del Brenta è diventato una holding operativa che controlla due società: la Ballin Projec Srl, cui fanno capo lo sviluppo, il marketing, la comunicazione e la distribuzione diretta del brand Ballin, e la Nillab Srl, dedicata alla produzione del marchio di proprietà e in conto terzi. La riorganizzazione è volta, in primis, a sostenere il core business e garantire una direzione unitaria in capo alla holding ma crea anche le basi, qualora se ne ravvisasse l'opportunità, per una futura apertura a nuovi soci. "Questo attualmente non è necessario - precisa Gabriella Ballin -. La riorganizzazione è stata dettata soprattutto dalle dimensioni che ha raggiunto l'azienda. E poi vogliamo preparare l'ingresso della terza generazione". A proposito di dimensioni: la società ha chiuso il 2011 con ricavi pari a 52,8 milioni di euro, in aumento del 53% sul 2010, mentre nel primo semestre di quest'anno il fatturato è cresciuto del 29% a 31 milioni.

 

stats