Nuovi accordi

Abercrombie all'attacco del Medio Oriente con Majid Al Futtaim

Abercrombie & Fitch rafforza la partnership con Majid Al Futtaim Fashion, in essere dal 2013, per lo sviluppo delle insegne di proprietà in Medio Oriente. Nel primo trimestre 2017 previsto l'approdo in Qatar, mentre nel secondo semestre sarà la volta dell'Arabia Saudita.

 

Con Majid Al Futtaim Fashion il retailer quotato a New York ha già aperto otto store, fra Emirati Arabi Uniti e Kuwait. La nuova intesa prevede lo sviluppo di negozi in franchising a insegna Abercrombie & Fitch, abercrombie e Hollister non solo in Qatar e Arabia Saudita, ma anche in Bahrain e Oman.

 

Guidata da Rajiv Suri, Majid Al Futtaim Fashion è il ramo specializzato nella distribuzione di moda di Majid Al Futtaim, tra i pionieri in Medio Oriente e Nord Africa nello sviluppo di shopping mall, nel retail e nell'entertainment. Tra i brand partner elenca anche Lululemon Athletica, Monsoon Accessorize, Juicy Couture e Hoss Intropia.

 

Nel fiscal year terminato il 31 gennaio, A&F ha subito un calo del 6% dei ricavi a 3,5 miliardi di dollari (-2% a valute costanti). A periodi comparabili le vendite negli Usa sono diminuite del 3%, mentre quelle all'estero hanno registrato un -1%.

 

Nei giorni scorsi Abercrombie & Fitch ha anche annunciato l'uscita di scena del coo Jonathan Ramsden, con efficacia dal 15 giugno. I suoi incarichi saranno suddivisi tra Arthur Martinez (presidente esecutivo), Fran Horowitz (presidente e chief merchandising officer), Joanne Crevoiserat (executive vice president e cfo) e John Gabrielli (senior vice president alle risorse umane).

 

stats