Nuovi progetti

Debutta lo spazio polifunzionale ProgettoCalabianaMilano

È ufficialmente operativo da questa settimana, in zona Ripamonti, il contenitore polifunzionale ProgettoCalabianaMilano, creato da Alchimia-M.Seventy (jv fra Marina Salamon di Altana e Massimiliano Bizzi, creatore di White) con un investimento di 10 milioni di euro.

 

"Considero questo progetto un'importante apertura all'eccellenza nata e rappresentata a Milano e che deve rimanere nella città - dice Marina Salamon, socia della nuova realtà -. In barba a chi vorrebbe questa città sul viale del tramonto, Calabiana sta diventando, in piena crisi economica, il riferimento di molte giovani aziende e il posto di lavoro di tanti ragazzi". "Tra i primi di dicembre e oggi abbiamo assunto oltre una quindicina di giovani a tempo indeterminato e dato lavoro a molti artigiani lombardi", sottolinea Brenda Belli, a.d. di M.Seventy, l'altro partner del progetto.

 

Lo spazio di via Calabiana 6 (un'ex cartiera su tre livelli, che aveva i diritti in esclusiva di pubblicare riprodurre e rivendere le opere di Alessandro Manzoni) è stato inaugurato domenica sera con la sfilata di Fabio Quaranta. 12 le collezioni che hanno già scelto la location come showroom tra le quali, oltre a Fabio Quaranta, anche Daks London e Daks Sport, Cangiari, Collection Privée? e Jfk, ma il format prevede anche "temporary e conventional area" per esporre collezioni senza vincoli di tempo. In più le aziende potranno scegliere se gestirle in autonomia o se avvalersi dei professionisti in capo alla struttura (reception, segreteria, ufficio stampa, ma anche consulenza prodotto, distribuzione e web strategy, per citare alcuni servizi).

 

Circa 9mila i metri quadrati di superficie dell'edificio - di cui 2mila destinati ad eventi - che si colloca in una zona già ben frequentata dalla moda (nelle vicinanze si trovano Bottega Veneta, Burberry, Dolce & Gabbana, Gibo, oltre alla Fondazione Prada e all'Istituto Europeo di Design, Ied). Per il pubblico è aperta un'area dedicata al food & beverage (con una cantina di circa 2mila bottiglie di vini), curata dall'esperto di enogastronomia Davide Paolini, oltre a un ristorante gestito dalla bolognese Cartabianca.

 

ProgettoCalabianaMilano punta a diventare anche un "incubatore di idee e di programmi", come spiegano i fautori, per aiutare le realtà partner a procurarsi la materia prima (allo scopo è nata una collaborazione con il Lanificio Fratelli Cerruti) ma anche per la ricerca di produttori o licenziatari, fino alla creazione dei team design e commerciale.

 

stats