Nuovi progetti

Folli Follie: vendite a 180 milioni. Presto un nuovo format a Brescia e il finanziamento online

Ancora un anno in corsa per Folli Follie. Dopo il restyling del multimarca di Mantova nel 2016, a cui sono seguiti, nel 2017, il lancio dell'e-commerce e di una nuova insegna a Bologna con Ratti, il gruppo prevede nuovi progetti per l'anno in croso, tra cui il restyling del negozio di Brescia e il lancio sistema di finanziamento alla cliente dell'e-commerce.

 

Grazie a queste nuove iniziative Francesco Galli, amministratore delegato della società a cui fanno capo una serie di multimarca in Italia e la piattaforma e-commerce TheDoubleF, prevede di continuare a crescere anche nel 2018, dopo che per il 2017 ha segnato il record di fatturato di 180 milioni di euro (+30%).

 

A trainare i conti sarà l'online, che oggi incide per il 5% delle vendite totali dell'azienda, ma che secondo Galli è destinato a salire fino al 30% del giro d'affari complessivo entro i prossimi tre anni.

 

Per portare molti giovani (Millennials e Gen Z) a fare shopping su TheDoubleF il gruppo italiano si prepara a lanciare una novità assoluta, almeno nel mondo del lusso: la possibilità per i clienti di rateizzare gli acquisti in tre, sei o 12 mesi. «Non saremo pronti prima del prossimo autunno - fanno sapere dall'azienda -. Il metodo è è ancora in via di definizione».

 

Il servizio di finanziamento sarà solo una delle novità di cui si arricchirà TheDoubleF, che punta a diventare un temibile rivale per realtà più collaudate, come Luisaviaroma.com e MyTheresa.com. In arrivo, infatti, anche il servizio Chat & Buy che fornisce assistenza 24/7 e la possibilità di offrire alla clientela pacchetti total-look.

 

Ma gli investimenti della famiglia Galli non si limitano all'e-commerce: a settembre del 2018 sarà la volta del multimarca fisico di Bresca, attivo dal 1976, che potrà contare su di un nuovo format.

 

Nessun indicazione su come sarà il nuovo punto vendita viene fornito dal team di Folli Follie (150 persone, di cui 9 buyer), ma secondo indiscrezioni l'idea sarebbe di creare uno spazio destinato a cambiare format o offerta commerciale ogni sei mesi.

 

stats