OMNICANALITÀ

Yamamay: nuova piattaforma e-commerce con Triboo

Yamamay ha rinnovato totalmente nell'immagine e nei contenuti il suo e-store yamamay.com, puntando su un'immagine coerente con il nuovo concept applicato ai negozi, in un'ottica di interazione tra l'online e l'offline.

 

In partnership con Triboo Digitale e Bootique (rispettivamente e-commerce company e digital communication agency del Gruppo Triboo) il sito è stato ripensato in ogni dettaglio, dall'impaginazione alle elaborazioni grafiche, fino alle singole foto.

 

Obiettivo, rendere il portale graficamente più appealing e garantire una shopping experience speciale, all'insegna di una usability chiara e lineare: un banner full page dà risalto alle immagini di campagna, mentre i prodotti vengono presentati attraverso schede full zoom. Un dato non secondario è la velocità con cui si gestisce il check out.

 

Migliorata inoltre la fruibilità da mobile, per un sito disponibile in cinque lingue - italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco -, con una gestione dei contenuti personalizzata in base alle nazioni di riferimento.

 

Una novità è la sezione Yhome, con un focus sulla collezione casa di Yamamay: articolata nelle linee "letto", "bagno" e "oggettistica", è l'ultimo progetto in ordine di tempo del brand, presentato in anteprima durante l'inaugurazione del flagship in corso Buenos Aires a Milano, con la possibilità di trovare le proposte anche a Roma nel punto vendita di via del Corso, oltre che sul web.

 

La piattaforma è pronta a evolversi in chiave omnichannel, adottando la formula Click and Collect sul territorio italiano: un'evoluzione nella quale, dalla prossima stagione, saranno coinvolte più di 400 boutique.

 

Come ribadiscono i responsabili di Triboo, «stiamo puntando all'integrazione di offerte e servizi online e offline, per guidare il marchio verso un percorso di sviluppo, maturazione e crescita continua, che possa aumentare l'engagement della clientela e la customer satisfaction».

 

«Yamamay si apre a una nuova dimensione digitale - aggiungono i portavoce della label - in nome di un'integrazione dei vari canali di vendita, in grado di accompagnare il consumatore nel suo viaggio di acquisto».

 

stats