OPENING

Gruppo Prada: opening in Brasile, California e Cina

Continuano i progetti di espansione del Gruppo Prada, che fa il tris in Brasile con Miu Miu, aggiungendo un secondo negozio a San Paolo e inaugurando il primo punto vendita a Rio de Janeiro. Mentre con Prada debutta a San Diego (nella foto) e sbarca a Changchun e a Nanjing, nella Cina orientale.
 

I due spazi Miu Miu aperti nelle città sudamericane, a San Paolo presso il Cidade Jardim, e nel department store Village Mall di Rio de Janeiro - dedicati al total look del brand - sono sviluppati su un unico livello e contraddistinti dagli elementi classici dell’immagine del marchio. La facciata esterna è realizzata in cristallo e tenda di lamiera retroilluminata. Le iconiche pareti damascate, le nicchie specchiate, i banchi in cristallo con telaio - utilizzati per esaltare l’esclusività dei prodotti - e i salottini composti da divani e poltroncine personalizzano gli spazi Miu Miu.

 

Prada, invece, riserva i 400 metri quadri aperti nel mall Fashion Valley di San Diego alle collezioni femminili di abbigliamento, borse, accessori e alle calzature uomo e donna. La facciata, che si estende su tre fronti con un ingresso centrale enfatizzato da una successione di vetrine e light box, è caratterizzata da un rivestimento in marmo nero, arricchito da profili in acciaio lucido. Stessa struttura per il primo opening all’interno del Charter Shopping Center di Changchun, che, sviluppato su 500 metri quadri su un unico livello, ha un prospetto interno definito da una geometria regolare che inquadra i due ingressi. Sono 810 i metri quadri disponibili, invece, per lo spazio inaugurato presso il Deji Plaza Mall di Nanjing, apertura che porta a 25 il numero delle boutique del marchio in Cina. I due livelli della boutique, che offrono le stesse serie di prodotti degli altri store del brand, sono collegati tra loro grazie a un’elegante scala in marmo nero Marquina. Il fronte angolare esterno, di forte impatto visivo, rende omaggio all’artista franco-venezuelano Carlos Cruz-Diez, uno dei leader del movimento d’arte cinetica.

 

Per il design concept insito negli spazi Prada sono stati scelti pavimenti in marmo a scacchi bianchi e neri, buche espositive dai profili in acciaio lucido inserite in pareti in tela dalle cromie verde pastello, i banchi in acciaio e cristallo e i divani in velluto nelle sfumature del verde e del castorino.

 

In tutti i casi, a firmare il layout è l’architetto Roberto Baciocchi.


 

stats