OPENING

Lardini: primo monomarca in Cina a Xi'An

La scalata di Lardini al mercato cinese inizia da Xi'An: qui il marchio di abbigliamento maschile ha aperto uno store di 140 metri quadri all'interno del nuovo mall Zhongda International.

 

Il punto vendita nel capoluogo della provincia dello Shaanxi (noto come una delle quattro capitali antiche del Paese,  visitato anche per il famoso "esercito di terracotta") punta su una collezione all'insegna di sartoria e design al 100% italiani, valorizzata da display in metallo brunito e vetro cannellato, con accenti di colore.

 

Il layout presenta inoltre pavimenti in parquet spina di pesce e rivestimenti in carta da parati, che ribadiscono visivamente il dna del marchio, legato alla tradizione del made in Italy.

 

Tra le ultime novità di Lardini (la cui storia è iniziata negli anni Settanta da un'intuizione di Luigi Lardini, affiancato dai fratelli Andrea e Lorena, fino a raggiungere un fatturato di 73 milioni di euro nel 2015) spicca l'intesa con Trussardi per la nuova linea Elegance della maison del Levriero.

 

Dal punto di vista della comunicazione, dopo che Michael Moore ha inserito a sorpresa gli stabilimenti di Filottrano (Ancona) nel suo docu-film Where to invade next, gli headquarters marchigiani sono ancora al centro di una pellicola: questa volta si tratta di un breve video aziendale, girato da Matteo Damiani, che mette in evidenza da un lato il legame della Lardini con il territorio e, dall'altro, il patrimonio di know-how e manualità all'interno degli impianti, ormai estesi su 20mila metri quadri.

 

stats