OPENING

MooRER: «Il negozio di via Spiga prima tappa dell’espansione retail»

Durante la settimana della moda a Milano è stato inaugurato il primo flagship store MooRER in via della Spiga 48. A festeggiare questa tappa del brand del lusso made in Italy, specializzato nel capospalla imbottito uomo e donna, sono arrivati anche esponenti del mondo del calcio come Beppe Bergomi e Daniele Adani. «Nel 2017 vogliamo aprire anche a Tokyo e New York», anticipa Moreno Faccincani.

 

Il successo riscontrato dall’azienda veneta negli ultimi anni ha permesso all’imprenditore di concretizzare questa vetrina, a cui il fondatore del marchio, nato nel 2006 con le collezioni maschili e poi apertosi a quelle femminili, pensava già da qualche tempo.

 

«Questo opening è un punto di arrivo ma anche di partenza - spiega Faccincani -. Nel 2017 vogliamo, infatti, aprire flagship store a Tokyo e New York. L’entrata di un fondo nella compagine azionaria ci permetterebbe di accelerare un percorso che abbiamo comunque già avviato e che voremmo portare avanti, in un’ottica di crescita sostenibile».

 

MooRER è presente in boutique e department store in tutto il mondo, con una presenza capillare in particolare in Giappone e Russia. «Anche l’Europa è coperta bene e stiamo crescendo negli Usa  - afferma il titolare -. Ma per affrontare al meglio mercati come gli Usa e anche la Cina è necessario avere un concept per aprire monomarca e ora ci siamo attrezzati».

 

«Con questo negozio volevamo stupire con la semplicità, in linea con lo stile dei nostri capi, che fin dall’inizio si sono distinti per il rigore, la sobrietà e la classe, insieme con la preziosità dei materiali e la vestibilità - prosegue -. Il nostro è un prodotto made in Italy di fascia alta per una clientela attenta, selettiva e fedele». Da tre anni la proposta si completa con altri articoli, ma la forza di MooRER è e rimane il capospalla.

 

Lo spazio, progettato da Marco Michele Rossi e dalla sua agenzia Newtone, colpisce per il calore e la capacità di indirizzare lo sguardo sui capi esposti. Due le anime materiche primarie: la parete luminosa dorata e quella naturale in colore marrone bronzato, che veste murature, soffitti e fondali espositivi. Le appenderie tradizionali a barre sono state sostituite da singole asole in ottone spazzolato, che enfatizzano l’importanza di ogni singolo articolo, evidenziandone il carattere di unicità.

 

 

stats