OPENING

Mugler nel department store di Ittierre. Bianchi: "È il primo passo di una partnership"

In questi giorni si parla spesso di Ittierre: mentre veniva annunciata la remissione anticipata del contratto con Costume National, si festeggiava l'opening per la licenza Pierre Balmain in via Borgospesso 5, ma con ingresso anche attraverso il department store It's 30 di via Manzoni 30. Stesso indirizzo per la prima boutique milanese di Mugler, al via oggi.

 

La notizia, un paio di settimane fa, di quest'ultima inaugurazione ha ovviamente sollevato ipotesi su un'intesa tra la maison fondata da Thierry Mugler, tornato a occuparsi a tempo pieno del brand dopo l'uscita di scena di Nicola Formichetti, e il gruppo molisano guidato da Antonio Bianchi, il quale stamattina ha dichiarato "Si tratta del primo passo di una partnership", ma senza dire di più.

 

Progettato dallo studio Mugler, lo spazio dedicato alla griffe si estende su 90 metri quadri e punta sul contrasto tra gli antichi affreschi del settecentesco Palazzo Gallarati Scotti (già storica sede di Driade) ed elementi futuristici in metallo.

 

"Questa boutique è un nuovo step nell'evoluzione di Mugler, partita nel 2010 - ha affermato Joel Palix, presidente del Gruppo Clarins Fragrance cui fa capo la label, di cui è anche direttore generale -. Per la prima volta il marchio presenterà il suo universo in una delle capitali mondiali della moda". Palix si è detto "emozionato" per la liaison con Ittierre "e per la possibilità di beneficiare della sua vasta esperienza".

 

"Siamo orgogliosi della collaborazione con questa maison" è stato il commento di Antonio Bianchi, che ha citato l'heritage di una realtà "che è riuscita a reinventarsi a beneficio della generazione contemporanea". "Siamo felici di ospitare il loro negozio - ha proseguito - animato da un concetto unico e originale".

 

L'avamposto milanese rientra in un più ampio piano di sviluppo globale di Mugler, che mira ad aprire shop indipendenti a Parigi e Hong Kong entro il prossimo biennio. Attualmente le collezioni della casa di moda sono commercializzate in oltre 100 vetrine del dettaglio indipendente, sparse in tutto il mondo.

 

stats