OPENING

Salvatore Ferragamo avanza in Cina: al via gli store di Shenyang, Nanjing e Wuhan

Si trovano a Shenyang, Nanjing e Wuhan gli ultimi negozi in ordine di tempo aperti da Salvatore Ferragamo in Cina: con i suoi 750 metri quadri (e oltre) su due piani, all'interno del department store Forum 66, il monomarca di Shenyang è il più grande della griffe nella nazione asiatica.

 

Il punto vendita presenta il mondo del brand a 360 gradi, compresi i gioielli, con l'obiettivo di catalizzare l'attenzione della ricca clientela della provincia di Liaoning, nel Nord-est. Per lo store di Nanjing, nella parte orientale del Paese, è stata scelta la collocazione presso il centro commerciale Deji Plaza, recentemente ampliato: in questo caso la superficie è di 350 metri quadri. Infine, Wuhan: nella città più popolosa della Cina centrale è stata avviata una boutique di 580 metri quadri, nel contesto di un altro centro commerciale, l'International Plaza.

 

Ma l'espansione del marchio nell'ex Celeste Impero non si ferma qui: nel mirino ci sono anche gli aeroporti, con avamposti nelle aree duty paid di Chengdu, Xian e Guangzhou, oltre che nella zona duty free di Haiko.

 

Questi i numeri di Salvatore Ferragamo nella Repubblica Popolare: una presenza che risale al 1994, un network di 63 vetrine (dato aggiornato al settembre 2012) in 35 città, più 16 door nel travel retail.

 

 

stats