OPENING

Suitsupply: altri 15 monomarca entro il 2013, con Roma in pole position

Continua l'espansione internazionale di Suitsupply, brand olandese di abbigliamento maschile fondato nel 2008 da Fokke de Jong. Dopo le recenti aperture di New York, Shanghai, Düsseldorf e Milano (inaugurato in corso Monforte all'inizio dell'anno), il marchio prevede altri 15 opening entro il 2013, con Roma come primo obiettivo.

 

Attivo con una quarantina di flagship store (in Olanda, Germania, Usa e Uk), il marchio propone una formula di vendita innovativa, con abiti confezionati ma con rifiniture su misura, grazie a interventi di sartoria. Ogni boutique ha infatti al suo interno uno o più sarti a disposizione dei clienti: un professionista che lavora al centro del negozio, in vetrina e dunque visibile agli occhi dei passanti, che garantisce la consegna del capo "perfezionato" in meno di un'ora. Non manca inoltre il servizio made to measure, per confezionare pezzi ad hoc con una vasta scelta di varianti, disponibili in breve tempo e acquistabili "al giusto prezzo", come informa una nota.

 

I numeri testimoniano la riuscita del concept: il 2011 è stato archiviato con un turnover di 70 milioni di euro, con una crescita del 25% rispetto all'anno precedente, mentre per il 2012 l'azienda punta a superare il traguardo dei 100 milioni. Già i primi risultati sono in linea con l'obiettivo: nel primo semestre di quest'anno l'incremento è pari al 30% (se raffrontato con l'analogo periodo dell'anno scorso), con un fatturato che - solo per l'Europa - si attesta sui 45 milioni di euro.

 

stats