Opening

Tombolini spinge sul retail: in arrivo nuove aperture

Tempo di investire con decisione sul retail per Tombolini, che si appresta ad aprire nuove vetrine entro fine anno. Forte il focus sul prodotto: in particolare sulla nuova linea di capi ultralight, interpretata dalla ballerina Simona Brazzo in un suggestivo video.

 

"Dopo l'inaugurazione di Madrid in calle Serrano, circa quattro mesi fa - racconta a fashionmagazine.it Fiorella Tombolini - siamo particolarmente concentrati sui Paesi dell'ex Repubblica Sovietica e sulla Cina". E prosegue: "Nel primo caso abbiamo in programma un'apertura entro fine mese a Tashkent, in Uzbekistan e, nel 2013, un'inaugurazione a Mosca e una a Chișinău, in Moldavia. In Cina, dove siamo presenti già con cinque negozi, sono on schedule per fine settembre/inizi di ottobre una vetrina a Nanchino e una a Changchun". Al momento Tombolini è insegna di 15 store nel mondo, di cui cinque flagship e dieci punti vendita all'interno di department store, cui si aggiungono corner e spazi dedicati. I clienti wholesale sono circa 500.

 

"Nel 2011 abbiamo registrato un giro di affari di 30 milioni di euro e la previsione è di chiudere l'anno in corso a +10-15% - prosegue Tombolini -. Merito di un prodotto interamente made in Italy, anzi quasi 100% made in Marche, e delle nostre strategie aziendali che hanno comportato sostanziosi investimenti in linee di produzione, macchinari e team di tecnici interni".

 

Fra i frutti di tanto impegno c'è la serie di capi ultralight su cui l'azienda scommette: giacche e abiti totalmente decostruiti dall'aspetto pulito e contemporaneo. Basti pensare che il tailleur da donna pesa solo 300 grammi. Per sottolineare tanta levità è stata scelta Sabrina Brazzo, prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano, che insieme al collega (nonché marito) Andrea Volpintesta, interpreta un suggestivo video, proiettato ieri nella boutique di Milano.

 

stats