Outlet Center

McArthurGlen chiude il 2013 in Italia con un +14,6% (+2,4% like for like)

I cinque Designer Outlet  italiani di McArthurGlen chiudono il 2013 con un fatturato di 917 milioni di euro, in crescita del 14,6% rispetto allo scorso anno (+2,4% a perimetro costante). In incremento anche i visitatori, a quota 18,5 milioni (+14,2%), con un'impennata degli acquisti dei turisti extra Ue: +45,3%.

 

In un periodo in cui, a eccezione dell’e-commerce, tutti i canali di vendita registrano performance in rosso, i dati presentati da McArthurGlen non possono che dare un’iniezione di ottimismo.

 

È comunque vero che - come ha confermato Roberto Meneghesso, country manager per l’Italia, alla conferenza stampa di oggi 28 novembre a Milano - la performance a doppia cifra è stata sostenuta dall’apertura di 71 nuovi negozi (quasi 13mila metri quadri di superficie commerciale), grazie agli ampliamenti effettuati a  Castel Romano e a Barberino, pari a un investimento di 80 milioni di euro, che hanno prodotto anche quasi 700 nuovi posti di lavoro.

 

Con le due nuove estensioni  i punti vendita dei cinque village sono saliti a 763 , per una superficie complessiva di poco meno di 150mila metri quadri e oltre 5mila occupati tra diretti e indotto.

 

“Questi risultati positivi - ha spiegato Meneghesso  - sono il frutto di tre strategie che interagiscono tra loro: gli investimenti in eventi, nei servizi (compresa la formazione) e sul fronte dei turisti. Non a caso il fatturato generato dalle transazioni taxfree shopping  è passato dai 119 milioni del 2012 ai 173 milioni del 2013 (+45,3%), raggiungendo quota 18,8% sul totale”. Il 51% degli acquisti  è rappresentato dai visitatori provenienti dai Paesi dell’Est, principalmente da Federazione Russa, Ucraina e Kazakistan, mentre il 23% è costituito da cinesi, coreani, malesiani e singaporiani.

 

Per quanto riguarda il futuro, Meneghesso ha affermato che il 2014 sarà l’anno in cui McArthurGlen nel nostro Paese supererà il miliardo di euro di fatturato, “grazie alla messa a regime dei negozi da poco aperti, compresi gli ultimi 22 shop che verranno avviati a Barberino, grazie allo shopping dei turisti e grazie al miglioramento del processo di vendita”.

 

“Al momento non intendiamo inaugurare nuove strutture in Italia, anche perché consideriamo di avere occupato tutte le posizioni strategiche, ma ci concentreremo sul rafforzamento delle nostre posizioni” ha concluso Meneghesso (nella foto il Serravalle Designer Outlet).

stats