Outlet Center

McArthurGlen investe sul “Summer festival”. E spera nel ritorno dei russi

McArthurGlen ha presentato a Milano il programma estivo di eventi per la clientela nei propri designer outlet. Timori per la flessione delle presenze dei russi. Crescono gli italiani.

 

Il più importante operatore europeo di outlet center continua a investire anche sull’intrattenimento. E quest’anno, nei cinque centri italiani - di Serravalle, Noventa di Piave, Barberino, Castel Romano e Marcianise - i consueti appuntamenti con la musica e il divertimento verranno proposti nella nuova veste del Summer Festival, con un programma più lungo e articolato rispetto al passato. 

 

Eventi e concerti inizieranno il primo weekend di luglio, che coincide con l’avvio dei saldi, e termineranno a fine agosto. Tra i protagonisti delle serate Alexia, i Platinum Abba e il gruppo Santa Esmeralda. Da segnalare anche la “All Star Jazz Night”, il 19 luglio, a Serravalle.  Sul fronte moda, dal 20 maggio al 29 giugno si terrà nei village la terza edizione del "Vintage Fashion Festival", realizzata da A.N.G.E.L.O.

 

 

«Sono tutte iniziative  - ha detto a fashionmagazine.it Carlos Salicrù Gairalt, head of marketing Southern Europe di McArthurGlen – finalizzate a  fidelizzare la clientela italiana, che rappresenta il 90%  dei nostri visitatori e ci frequenta anche sei volte all’anno, ma pure quella straniera che, pur essendo solo il 10%, vale il 30% del turnover».

 

 

«Nei primi tre mesi del 2014, che nel complesso si sono mantenuti sui livelli di sell out dello scorso anno - ha continuato il manager - abbiamo registrato un  incremento del 16% degli acquisti da parte dei turisti extra Unione Europea, quelli che possiamo più facilmente monitorare grazie al tax free. Restano big spender i cinesi, i coreani e i russi, anche se questi ultimi, che costituiscono il 30% della spesa “estera” nelle nostre strutture,  sono leggermente diminuiti in marzo».

 

«I problemi in Russia e Ucraina sono sotto gli occhi di tutti - ha precisato - e non sappiamo ancora quali ripercussioni avranno sul nostro business. Intanto però cerchiamo di aumentare le presenze dei visitatori da tutto l’Oriente, anche da Indonesia, Malesia e Singapore».

 

«Contiamo inoltre - ha concluso Gairalt - sul turismo italiano che, dall’inizio dell’anno, ha dato segnali di moderata ripresa. Al momento nulla mette in discussione l’obiettivo che ci siamo dati nella Penisola per il 2014: superare il miliardo di euro di fatturato».

 

 

 

 

stats