PELLETTERIA

Ridotti a 29 dagli iniziali 77 gli esuberi alla Braccialini

È stato ridotto a 29 il numero dei dipendenti in esubero alla Braccialini, per i quali scatterà il contratto di solidarietà per 12 mesi. L'azienda di pelletteria di Scandicci ha raggiunto dunque un'intesa con le parti sociali rispetto alla previsione iniziale di 77 unità lavorative, indicate nella lettera di apertura della procedura. Ne ha dato notizia nei giorni scorsi la Provincia di Firenze.

Attraverso l'intesa sulla solidarietà della durata di 12 mesi, sarà disponibile un sostegno immediato al reddito dei lavoratori, permettendo altresì all'azienda di affrontare il perdurante periodo di crisi. Il contratto è entrato in vigore dal 21 gennaio, ma entro novembre 2013 è previsto un nuovo incontro delle parti per valutare l'eventuale prosieguo della solidarietà o l'accesso ad altri ammortizzatori sociali.


Le parti firmatarie dell'accordo si sono inoltre impegnate ''a individuare le risorse economiche necessarie per attivare percorsi formativi volti alla riqualificazione ed eventuale ricollocazione dei dipendenti Braccialini", organizzati da Confindustria o altri enti locali. Per chi allo scadere dei 12 mesi non si sarà ricollocato all'esterno o non verrà riassorbito dalla stessa azienda scatterà la mobilità.

 

 

stats