PERSONE

Patrick Robinson lascia la guida creativa di A/X Armani Exchange. Querelle sui motivi

Secondo voci di stampa, Patrick Robinson è fuoriuscito da A/X Armani Exchange a causa di un caso di plagio: un bijoux disegnato per il marchio sarebbe incredibilmente simile a uno dell’azienda specializzata David Yurman di New York. Alla base del “divorzio” ci sarebbero anche le deboli performance di vendita del brand in generale.

 

La Giorgio Armani, interpellata al riguardo, fa sapere che i cambiamenti al vertice di A/X Armani Exchange sono da mettere in relazione con l’acquisizione del restante 50% del marchio da parte dell’azienda, avvenuta a metà maggio, e che la separazione dal direttore creativo (nominato nel maggio di un anno prima) è avvenuta in un clima amichevole.

 

Si mettono a tacere in questo modo le indiscrezioni pubblicate da Page Six e riprese da numerosi organi di stampa internazionale.

 

In particolare, la testata scrive che Patrick Robinson ha realizzato un braccialetto per la collezione maschile di gioielli di A/X Armani Exchange riciclando proiettili e pistole, il cui ricavato è destinato all’organizzazione Liberty United, che combatte contro la violenza e le armi da fuoco.

 

Ma David Yurman avrebbe inviato una lettera legale a A/X Armani Exchange, domandando di bloccare la vendita dei braccialetti perché troppo simili a un suo modello iconico. Alla base del licenziamento, tuttavia, ci sarebbero, sempre secondo voci di stampa, le vendite in costante calo del brand. Il fatto del braccialetto sarebbe stato solo l’ultima goccia.

 

Patrick Robinson, prima di approdare in A/X Armani Exchange, è stato direttore creativo di Gap dal 2007 al 2011. Nel 2013 ha lanciato una propria linea di loungewear da uomo, Paskho, venduta esclusivamente sul sito Kickstarter.

 

Diplomato alla Parsons School of Design, all’inizio della sua carriera Robinson ha lavorato per Giorgio Armani, Perry Ellis, Anne Klein e Paco Rabanne. Fa parte dell’élite del fashion internazionale non solo per la sua esperienza professionale. È infatti sposato con Virginia Smith, direttore del mercato della moda e degli accessori di Vogue.

 

 

stats