POLEMICHE

Armani replica a Della Valle: "Io, sponsor ma con i miei soldi"

 

Ieri la provocazione, oggi la risposta. Dopo che Diego Della Valle, che con il Gruppo Tod's ha stanziato milioni di euro per il restauro del Colosseo, ha esortato Armani a fare altrettanto per Milano - e, nella fattispecie, per un monumento-simbolo come il Castello Sforzesco -, arriva la replica di "re Giorgio".

 

Come riporta l'Ansa, a margine della sfilata di stamattina lo stilista-imprenditore ha affrontato l'argomento con la schiettezza di sempre. "Ognuno fa ciò che vuole a casa sua - ha dichiarato - e per quanto mi riguarda non ho bisogno che mi si dica cosa devo fare".

 

"È la seconda volta che Della Valle mi attacca - ha aggiunto - per cose che tra l'altro ho già fatto, sponsorizzando tanto per dirne una il restauro di Villa Necchi Campiglio, per il quale ho stanziato 3 miliardi delle vecchie lire, di tasca mia e non con i soldi dell'azienda o degli azionisti".

 

Ironia della sorte, questa dimora-monumento è sede abituale delle presentazioni di Fay, uno dei marchi di punta del Gruppo Tod's: "Ma la cosa non mi tocca, nel senso che Giulia Maria Crespi fa bene a dare in affitto l'edificio, è un modo per consentire ulteriori opere di manutenzione".

 

"Noi facciamo tante cose in silenzio, in Italia e all'estero" ha ribadito Armani, contrapponendo il suo stile a quello di Della Valle, "che non so se sia un avvocato o un dottore, ma di sicuro è un politico, a cui piace far scrivere i giornalisti".

 

"Ogni giorno mi arrivano richieste di sponsorizzazioni, grandi e piccole, un vero stillicidio, complicato da valutare in prima persona - ha concluso -. Quando avrò la Fondazione Armani tutto sarà più semplice da gestire, che si tratti di arte o di una scuola in Africa".

 

stats