PROGETTI

Cruciani sbarca in Corea

L'avvio di contratti distributivi nei territori del pianeta più ricettivi verso il made in Italy è una priorità per Cruciani, che comunica di aver già investito in quest'ambito 185 milioni di euro, di cui poco meno di 60 in Corea (dove è in programma per fine agosto l'apertura di un negozio Cruciani C). Il "world tour" continua, alla volta di altre destinazioni.

 

Protagonisti nella nuova vetrina di Seoul - progettata da Marcello Pianosi - saranno gli ormai celeberrimi braccialetti macramé, già sbarcati con spazi ad hoc in località come Madrid, Verona, Taormina, Milano e Capri. Non si tratterà di un opening isolato: sono infatti previsti ulteriori avamposti e, soprattutto, shop in shop nei department store, supportati da strategie di comunicazione mirate.

 

"Siamo in procinto di siglare una serie di intese internazionali, per un valore stimato intorno ai 350 milioni di euro - informano dall'azienda -. Si tratta di partnership stipulate worldwide, con durate variabili fra i tre e i dieci anni". Da segnalare che, sempre entro il mese prossimo, prenderanno il via store a Palm Beach in Florida e Beirut in Libano, mentre in autunno sarà la volta di Istanbul. 

 

 

 

stats