Partnership

Kering: occhiali biodegradabili in tandem con Bio-On

Kering Eyewear spinge l'acceleratore sull'ecosostenibilità e si allea con Bio-On, specialista nel settore della bioplastica. In arrivo gli occhiali biodegradabili, rivoluzione nell'universo dell'ottica.

 

Protagonisti della liaison sono i nuovi materiali basati sulla bioplastica Minerv PHas, naturale e biodegradabile al 100%, con cui Kering Eyewear vuole contribuire allo sviluppo di un modello di business innovativo, fornendo al proprio team di designer materiali all'avanguardia, per esprimere appieno le loro potenzialità creative.

 

Una freccia all'arco in più per Kering Eyewear, che integrerà l'impiego di acetato di cellulosa, tra i più comuni materiali plastici impiegati nel settore.

 

Tutte le bioplastiche PHAs (poli-idrossi-alcanoati) sviluppate da Bio-On, realtà quotata all'Aim di Borsa Italiana, provengono da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari. Hanno le stesse proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali e sono completamente biodegradabili.

 

«La partnership con Bio-on rappresenta un segno tangibile dell’attenzione di Kering Eyewear alla sostenibilità e della volontà di portare innovazione in un’industria consolidata – spiega Roberto Vedovotto, presidente e ceo di Kering Eyewear (nella foto) –. Nel nostro gruppo crediamo fortemente che un “sustainable business is a smart business"».

 

 

Nella foto, l'eyewear di Gucci, in capo a Kering Eyewear

 

stats