Polemiche

Arnault: primo parere negativo per la cittadinanza belga

Le autorità del Belgio hanno dato un primo parere negativo alla richiesta di Bernard Arnault, patron di Lvmh di ottenere la cittadinanza in questa nazione. Secondo l'ufficio immigrazione (Office des etrangers), l'uomo più ricco di Francia non soddisfa i criteri per diventare belga.

Il motivo, secondo quanto si apprende dalla stampa francese è che Arnault ha indicato come suo domicilio il Belgio da solo un anno, da quando cioè ha acquistato una proprietà a Uccle, zona residenziale di Bruxelles, mentre un aspirante cittadino belga deve provare di essere residente nel Paese da almeno tre anni.

Nei mesi scorsi il proprietario di Lvmh aveva chiesto la cittadinanza belga, assicurando che non si trattava di una scelta fatta per sfuggire il fisco. Questo parere è solo il primo dei tre necessari alla Commissione per pronunciare la sua decisione definitiva. Gli altri due pareri attesi sono quelli della Sicurezza di Stato. Se i tre sono divergenti il caso viene valutato singolarmente dalla Commissione.

stats