Polemiche

Jane Birkin: «Via il mio nome dalla croco bag». Hermès risponde

Jane Birkin vuole che Hermès tolga il suo nome dalla iconica borsa di coccodrillo, tra i best seller della griffe. L'attrice, venuta a conoscenza delle pratiche crudeli usate nella macellazione degli animali, avrebbe chiesto di cambiare il nome alla "Birkin Croco". La maison ha subito risposto all'appello, cercando di tranquillizzare l'artista.

 

Le borse nacquero dopo un casuale incontro in aereo, all'inizio degli anni '80, tra la cantante e attrice e l'allora presidente di Hermès, Jean-Louis Dumas. Sul volo Parigi-Londra, la Birkin si lamentò di non  trovare una borsa da weekend che fosse capiente e chic al tempo stesso e Dumas decise di realizzarne una ad hoc. Solo ora l'ispiratrice del modello è venuta a conoscenza della crudeltà dei metodi utilizzati per macellare i rettili e per questo ha lanciato l'accorato appello.


La maison del lusso ha replicato promettendo all’artista delle sanzioni in caso di "manifeste infrazioni" negli allevamenti di coccodrilli di cui è partner.



La polemica è scoppiata dopo che un allevamento di coccodrilli in Texas era finito nel mirino di dell'associazione animalista Peta, che in un video mostrava i coccodrilli smembrati con una sega. In un comunicato, Hermès si è detta «scioccata dalle immagini» e ha fatto sapere che le pelli fornite da questa fattoria non erano state mai utilizzate per la fabbricazione delle Birkin.



Nello stesso comunicato Hermès afferma di imporre «ai suoi partner i più alti standard nel trattamento etico dei coccodrilli». «Controlliamo le loro pratiche e le loro conformità con le regole di macellazione fissate dai veterinari e con le regole stabilite dalla Convenzione di Washington del 1973», specifica la maison del lusso.


Insieme all'altro modello di successo, la Kelly (chiamata così da Grace Kelly), la Birkin è un emblema della maison francese del lusso. È disponibile in diversi colori e materiali, cuoio, vitello, struzzo, coccodrillo. 

A giugno, una borsa Birkin in coccodrillo fucsia, con rifiniture in oro e tempestata di diamanti, è stata venduta per oltre 200mila euro da Christie’s a Hong Kong. Ma anche i modelli in pelle classica, venduti a circa 7mila euro, sono difficili da trovare nei negozi e spesso bisogna mettersi in lista d’attesa prima di averne una (nella foto, un modello dell'iconica Birkin).

 

stats