Previsioni

Puma lancia un profit warning

La crisi in Europa peserà sui conti di Puma. Il gruppo tedesco controllato da Ppr ha preannunciato che l'ebit e l'utile netto del primo semestre subiranno un calo rispettivamente dell'11% e 13%, rispetto al primo semestre del 2011. Questo nonostante i ricavi siano attesi in aumento dell'8,8%, calcolati in euro.

Il management ha così deciso di accelerare il già annunciato Transformation Program, così da semplificare la gestione dei costi e migliorare l'efficienza a livello di organizzazione, processi e sistemi. Queste azioni comporteranno, nelle stime, maggiori oneri (una tantum) per circa 100 milioni di euro.

Per l'intero 2012 i ricavi di Puma sono previsti in aumento a un tasso che passa da "high single digit" a "mid-single digit". I profitti dovrebbero diminuire "significativamente" dai 230,1 milioni di euro totalizzati lo scorso anno.

 

stats