Previsioni

Puma vede al ribasso le stime del 2012

Puma manda in archivio il primo semestre del 2012 con ricavi per 1,57 miliardi di euro (+8,8% rispetto agli 1,45 miliardi dello stesso periodo di un anno prima). Inoltre il gruppo tedesco dello sportswear ha tagliato le stime sull'intero anno.


Nel semestre, l'utile netto è calato del 12,8% a 100,6 milioni di euro, mentre le vendite dell'intero anno dovrebbero aumentare di un 5% circa, contro la precedente previsione di un incremento del 5-9%. Anche l'utile netto dovrebbe "diminuire in modo significativo" rispetto ai 230 milioni di euro del 2011.


"Nonostante la poca fiducia dei consumatori e l'ambiente economico difficile in particolare in Europa - ha dichiarato Franz Koch, ceo di Puma - abbiamo realizzato un incremento delle vendite nel secondo trimestre e nel primo semestre di quest'anno". E prosegue: "Abbiamo quindi preso misure per garantire una crescita sostenibile e profittevole, ampliando la portata del nostro programma di trasformazione, progettato per ridurre la complessità e stabilire un modello di business più efficiente, operando su una base di costi più snella".

stats