Promozioni

Nuovo ruolo per Valérie Hermann in Ralph Lauren. Compenso: 950mila dollari

Sotto la guida del nuovo ceo Stefan Larsson, la Ralph Lauren Corporation  estende i compiti di Valérie Hermann. La manager passa da global brand president per il lusso a global brand president per le aree Luxury, Women's Collections e Accessories.

 

In base agli accordi, l'incarico è ufficiale dal 4 aprile 2016 e varrà fino al primo luglio 2020. Hermann - arrivata nel 2014 dopo avere lasciato il brand Reed Krakoff, e con un passato presso Yves Saint Laurent, John Galliano e Dior - si è accordata per un compenso annuale non inferiore a 950mila dollari.

 

In più parteciperà al programma di bonus aziendali, compreso l'Executive officer annual incentive plan del gruppo fondato da Ralph Lauren (attuale executive chairman e chief creative officer). A partire dall'esercizio fiscale 2017, alla manager sarà anche garantito un premio annuale in azioni del valore di 2,5 milioni di dollari.

 

Bloomberg ipotizza diversi executive in uscita dalla Ralph Lauren per la metà di maggio, come effetto della riorganizzazione che sta avviando il presidente e ceo Larsson, nominato lo scorso novembre e proveniente dalla Old Navy, divisione di Gap dove ricopriva la carica di global president (in curriculum anche 15 anni di carriera da Hennes & Mauritz).

 

Tra loro Christopher Peterson, presidente dei Global Brands alla Ralph Lauren, le cui responsabilità saranno assorbite dallo stesso Larsson.

 

In attesa dei risultati del quarto trimestre fiscale, che saranno resi noti il 12 maggio, la società al momento prevede di chiudere l'esercizio con ricavi in calo del 3% a cambi correnti e in aumento dell'1% a valute costanti. Il quarto trimestre è ipotizzato tra stabile e in calo del 2% a cambi correnti.

 

 

stats