REAL ESTATE A MILANO

Al Qatar il 40% dei grattacieli di Porta Nuova

Ufficializzato ieri l'acquisto da parte di Qatar Holding del 40% di Porta Nuova, il piano di sviluppo immobiliare valutato oltre due miliardi di euro, che sta trasformando radicalmente l'area compresa tra Garibaldi e piazza della Repubblica, per un totale di 290mila metri quadri.

 

"Va colto il segnale di fiducia da parte dei fondi mediorientali. Agli occhi del mondo è arrivata l'immagine di una Milano vincente, competitiva, solida e affidabile" ha commentato Manfredi Catella, amministratore delegato di Hines Italia, capofila dell'ambizioso progetto, che intorno al grattacielo più scenografico - quello firmato da Cesar Pelli, che sovrasta la città con i suoi 230 metri di altezza e che ospita il quartier generale di Unicredit - sta disegnando uno skyline degno delle grandi capitali internazionali.

 

Ma per portare avanti l'iniziativa (che sorge nel quartiere dove un tempo avrebbe dovuto insediarsi la Città della Moda) occorrono capitali ingenti: ben venga, dunque, l'iniezione di denaro garantita dall'ingresso del fondo sovrano, ormai di casa nel nostro continente. Basti pensare che conta nel suo portafoglio i grandi magazzini Harrods e che si è pure comprato un pezzo di Costa Smeralda.  

 

stats