RETAIL

Liu Jo annuncia opening e una crescita del 10% del fatturato

Il restyling con ampliamento (a quasi 400 metri quadrati) del flagship di Milano è stato solo una tappa – per quanto importante – dello sviluppo del network distributivo di Liu Jo, che subito dopo ha proseguito con aperture strategiche come Torino, Jedda e Barcellona (la prima in Spagna).

 

“Ci avviamo a chiudere la stagione autunno-inverno 2012 con 33 opening all’attivo, portando la nostra rete retail nel mondo a più di 310 punti vendita circa, tra momomarca e corner, con i freestanding shop a quota 243, di cui 65 nella sola Cina” dichiara Marco Marchi, presidente ed head of style di Liu Jo, anticipando “una crescita del fatturato 2012 del 10% a 280 milioni di euro, il 35% provenienti dall’export”.

 

“E nella primavera del 2013 abbiamo già in programma 15 nuovi store - annuncia  Marchi -. Altri cinque nel Middle East, che si avvia a diventare un’area di riferimento importantissima per il marchio, quattro in Europa e due in Cina, mentre nella seconda metà del prossimo anno il focus sarà sulla Russia: l’obiettivo è aumentare la quota di vendite realizzate all’estero attraverso lo sviluppo retail, che oggi rappresenta circa il 35% del nostro business”.

 

Cristiano Sturniolo, global marketing & communication director del brand, ritorna sul nuovo concept del flagship milanese, “un teatro con soluzioni scenotecniche quali i monitor a led in vetrina e postazioni interattive touch screen all’interno: la cliente si trova di fronte a un vero e proprio virtual stylist che le consiglia, attraverso il codice a barre del capo da lei scelto, abbinamenti e accessori”. “Una collezione, quest’ultima - aggiunge -, che sta performando benissimo”.

 

Intanto in Liu Jo si è lavorato sui prezzi per contenerli o addirittura abbassarli già al precedente aumento dell’Iva al 21% : “Intendiamo comunicare alla nostra cliente che vogliamo esserle ancora più vicini - continua Sturniolo -. Questo lo trasmettiamo anche rendendo lo store sempre più luogo di incontro e interazione  e non solo di vendita”.

 

Prosegue intanto per la quinta stagione il sodalizio con Kate Moss come testimonial del brand, mentre l’azienda si prepara a varare nuove iniziative di comunicazione in Tv per dicembre e su Internet dalla prossima primavera.

stats