RISULTATI

Geox torna all’utile nel 2015 e approva un nuovo piano strategico

Geox archivia il 2015 con un utile in crescita a 10 milioni di euro, dalla perdita di 2,9 dello scorso anno. I ricavi segnano un progresso del 6,1% a 874,3 milioni di euro, mentre l'ebitda si attesta a 61,8 milioni di euro (+45%). L'ebit aumenta di cinque volte a 24,9 milioni di euro.

 

La posizione finanziaria netta è positiva per 20,8 milioni di euro. Era negativa per 13 al 31 dicembre 2014. Mario Moretti Polegato, presidente e fondatore di Geox, ha detto di essere «soddisfatto dei risultati raggiunti».

 

Per il gruppo della “calzatura che respira” è partito bene anche il 2016. Gli ordini già raccolti nel canale multimarca per la prossima primavera-estate mostrano una crescita del 10%, mentre le vendite comparabili nei negozi Geox diretti dall’inizio dell’anno a oggi sono in progressione dell’8%.

 

Tuttavia, Moretti Polegato, considerata la situazione di mercato ancora incerta, è convinto che sia necessario «da una parte, quell’espansione delle vendite e quel bilanciamento geografico che possano mitigare gli impatti indotti dalla volatilità delle valute e, dall’altra, quelle efficienze produttive e di gestione del retail, che portino a un ulteriore incremento delle performance».

 

Per questo la società ha formalizzato un’ulteriore evoluzione della sua strategia in un nuovo Piano Strategico 2016-2018, «che punti a una crescita, una redditività e a flussi di cassa solidi e sostenibili».

 

 

stats