Real estate

Benetton resta in piazza Duomo, per la Galleria 11 in gara (anche Longchamp)

Restare, almeno, fino al 2036 nei 1.758 metri quadri di boutique in piazza Duomo che occupa già dal 2003, costerà a Benetton 2,8 milioni all'anno di affitto. L’aggiudicazione definitiva avverrà nei prossimi giorni, durante una seduta in cui si dichiarerà anche il vincitore di un altro spazio (ma questo in Galleria), occupato dalla gioielleria Leo Pizzo e conteso da 11 marchi: tra questi Longchamp e Carpisa.

 

Benetton è stata l'unica azienda a partecipare al bando, lanciato ad aprile dal Comune per lo spazio in piazza Duomo (l'unico altro concorrente non è stato neanche ammesso all'apertura dell'offerta economica, a causa di vizi procedurali).

 

Come ricorda Il Giornale, la base d'asta partiva da 2.153.550 euro all'anno e il gruppo veneto ne ha offerti 2.851.024, un rilancio di 700mila euro.

 

Ma se per lo spazio in piazza Duomo non c'è stata contesa, per i 73 metri quadrati occupati da Leo Pizzo in Galleria Vittorio Emanuele la situazione è ben diversa, con ben 11 aziende pronte a partecipare alla gara.

 

Sono sei i marchi di gioielli coinvolti: oltre a Leo Pizzo si sono presentati Pasquale Bruni, Damiani, Industrie Testi, Del Vallino (gruppo Buccellati) e Sharra Pagano.

 

Gli altri concorrenti sono Kuvera (proprietaria del marchio di valigie Carpisa), Aurora (attiva nella produzione e commercializzazione di strumenti di scrittura, pelletteria di alta gamma, orologi e carta), le borse e valige Longchamp, Contemporary Bags & Accessories e infine Nau, specializzata nel settore occhiali.

 

stats