Report retail real estate

Centri commerciali: dopo un 2015 lento, per l'Europa due anni in accelerazione

In Europa lo sviluppo dei centri commerciali europei ingrana la marcia e accelera, con 9,1 milioni di metri quadrati pronti a essere consegnati tra il 2016 e 2017.

 

Parola dell'European Shopping Centre Development Report, pubblicato da Cushman & Wakefield, che prevede una ripresa del settore dopo il 2015, che si è rivelato l'anno più lento dell'ultimo decennio sul fronte degli spazi aperti.

 

Il report ha evidenziato come l'anno scorso sia stato contraddistinto da uno dei volumi annuali più bassi degli ultimi dieci anni, con 4,6 milioni di metri quadrati di spazi avviati nei centri commerciali, in calo del 15,8% sul 2014.

 

Dal punto di vista degli investimenti, in tutta Europa nella seconda parte del 2015 sono stati stanziati 15,5 miliardi di euro, +16,6% anno su anno. Il Regno Unito e la Germania restano i mercati più ricercati, rappresentando oltre il 45% del totale dei volumi di scambio.

 

Il rapporto mostra che Londra rimane la città più ambita, grazie alla combinazione tra la bassa densità dei centri commerciali e il notevole incremento delle vendite al dettaglio: +15,8% entro il 2020.

 

Lo studio vede inoltre nel Regno Unito un mercato centrale per l'evoluzione del settore. Città come Edimburgo, Manchester, Birmingham, Leeds, Glasgow e Bristol offriranno un contesto incoraggiante per le nuove imprese, che porterà a un balzo in avanti delle vendite al dettaglio nel corso dei prossimi cinque anni.

 

Al contrario, per le città tedesche e francesi si prospetta un futuro con un'avanzata più debole, almeno fino al 2020, con percentuali rispettivamente del +6% e del +7,5%.

 

In Italia lungo il 2015 si è registrato il completamento di soli 79mila metri quadrati di nuove strutture. Tuttavia, il biennio 2016-2017 esordisce sotto auspici migliori: il nostro Paese, infatti, accoglierà 786,100 metri quadrati di spazi inediti. Il 40% di questo  tesoretto immobiliare/commerciale è concentrato nelle principali città, Roma e Milano.

 

stats