Retail

Gucci prepara l'ingresso diretto in Russia con due store a Mosca

Gucci annuncia il suo ingresso diretto nel mercato retail russo e l’apertura, prevista per la seconda metà del 2014, di due nuovi negozi diretti a Mosca, uno all’interno del department store Gum (nella foto la facciata) e l’altro, un nuovo flagship di quattro piani, in Petrovka Street.


«Gucci è uno dei marchi di lusso più desiderati in Russia e quindi dai consumatori russi che vivono all’estero. L’influenza e l’importanza di tali consumatori continua a crescere in tutto il mondo, in particolare in Europa», ha commentato Patrizio di Marco, presidente e ceo Gucci.


Gucci in Russia continuerà a concentrarsi sul controllo diretto dei negozi più importanti, pur mantenendo un numero limitato di negozi in franchising monomarca e alcuni punti vendita in selezionati multi-brand retailer.
 


Nell’ultimo anno Gucci ha rafforzato la propria presenza sul mercato creando una sede locale a Mosca, Gucci Russia, destinata a divenire l’hub di riferimento per tutta l’area. Gucci ha aperto il primo negozio in Russia nel 1997 e a oggi conta sei punti vendita, tra boutique monomarca e corner nei mall di lusso.


Con questo annuncio, Gucci conferma il diretto controllo dei tre punti vendita dell’area di Mosca – TSUM, Kutuzovskiy Prospekt e Barvikha Luxury Village. Rimane a oggi operativo il rapporto con i partner locali per i tre negozi fuori dall’area di Mosca – San Pietroburgo, Sochi ed Ekaterinburg.

 

 

stats