Retail Real Estate

Cina terra di conquista per gli outlet center: un nuovo progetto a Shijiazhuang

Finora solo Value Retail, sbarcato a Shanghai con il secondo village cinese lo scorso maggio, e Rdm (Gruppo Fingen), pioniere con i Florentia Village, sono riusciti ad aprire outlet center sul modello occidentale nella Repubblica Popolare. Adesso ci prova China Excellent Outlets: il centro a prezzi scontati dovrebbe debuttare a Shijiazhuang (Hebei) entro fine 2019.

 

Il nuovo progetto presentato agli operatori italiani dai vertici di China Excellent Outlets e da Mario Boselli, presidente onorario di Camera Moda, fa parte di un più ampio complesso che si svilupperà su un’area di 2 milioni di metri quadri, con la  costruzione di 480mila metri quadri in una prima fase e 550mila nella seconda, per un investimento nell’ordine degli 1,18 miliardi di euro.

 

«Questa iniziativa è giocata sui tre elementi chiave del fashion, food e furniture - ha spiegato a fashionmagazine.it Boselli - e rientra nel contesto della strategia di sviluppo nazionale di integrazione e potenziamento sinergico della triade Beijing, Tianjin ed Hebei, che porterà a una megalopoli di 130 milioni di persone».

 

L’outlet center, come comunicano da China Excellent Outlets, ospiterà circa 150 punti vendita: sarà outdoor, con una parte semi-indoor e gallerie coperte. Il concept si rifarà al gusto e al design italiani, riprendendo l’immagine di un tipico villaggio di campagna.

 

L’offerta, dicono gli sviluppatori del progetto, sarà in parte di target elevato, con il 20-25% di brand italiani e in parte di livello medio con marchi internazionali anche emergenti o che approdano sul mercato cinese per la prima volta.

 

Le aziende avranno la possibilità di essere presenti nella Repubblica Popolare con costi contenuti, perché il formato di leasing proposto dalla società non prevede, nel complesso, costi di locazione fissi, ma solo percentuali sulle vendite.

 

 

 

 

 

 

 

 

stats